ESITI E MOTIVAZIONI, CLASSIFICA L’INCONTRO 2019

CON DUE VINCITORI 2019SEZIONE A

1 PREMIO a Emanuela Lazzaro

Motivazione: Dell’amor sacro, dell’amor profano, che il non aver l’oggetto del desiderio sia bramosia che invalida l’andare. Liriche intrise di importanti dilemmi che consacrano il sentire, scritte in maniera armoniosa, laddove il rimpianto non tace e sigilla l’insieme poetico in esposizioni eccellenti.

2 PREMIO a Michela Pagni

Motivazione: L’Autrice si spinge in un vortice spettacolare e scenografico di sentimenti legati inscindibilmente alla passione sfrenata che patisce ma non muore, anzi, si cela, poi si rivela, si mostra imponente come quadro su parete di carezze e schiaffi. Una tetralogia incastonata nell’immediatezza, dentro a uno stile apparentemente sfacciato, ma diretto, forte, tipico della donna pura, vera. Poesia molto lirica.

3 PREMIO a Pasquale Bufano

Motivazione: E da quel gioco riparte la vita, l’energia melodiosa e struggente come musica che avvolge e nutre. Poesia efficace, ben elaborata, dall’indubbia forza emotiva. Penna maestra e capace.

4 Posto Astrid Scaffo

Motivazione: Poesia molto sonora, attenta al sociale, all’introspezione, che denota comunque forza, rinascita e trionfo di futuri nuovi.

5 posto Lolita Rinforzi

Motivazione: Sapiente scrittura un po’ arcaica ed elegante, nel lavoro del saper cogliere la realtà. Ottima sintesi.

6 posto Giovanna Di Iorio

Motivazione: Originale e sferzante, l’incanto è orientato nell’ammissione dei sentimenti, amore viscerale mai sconfitto, mai vinto pur se nella mancanza. Meravigliosa esposizione.

7 posto Simona Bassi a pari merito con Neris Casteller

Motivazione: Nel rituale quotidiano il conflitto della ricerca della pace in se stessi. Scrittura lineare e piacevole.

8 Posto Paola Commissati Bellotti

Motivazione: L’immaginario di un mondo diverso forgiato in una finestra che è soltanto l’anima vista sotto la luce più viva, quella del cuore. Poesia molto sottile e intensa.

9 posto Margherita Bianco

Motivazione: Zampilli di volontà che dilatano l’ideale e il bisogno di bene assoluto universale. Lodevole l’intento.

10 posto Michele Marco Lanzo e Vicenzo Turba pari merito

Motivazione: Due autori che fanno del dettaglio il punto fermo della stesura. Modalità originale e suggestiva.

 

 

 GIURIA CONCORSO 2

 

Sezione B CLASSIFICA

1 Classificato ROSANNA SPINA

Motivazione: La maestria e l’ingegno di un’Autrice che sa scrivere in maniera unica e sublime, magica e coinvolgente, ma anche sconvolgente e ricca, convincente nella sua bellezza espressiva. Sentimento come amore celato e puro.

2 Classificato ALFREDO GUARINO

Motivazione: La contemplazione diffusa in rima, non banale, studiata e ben architettata, con vocaboli colti e ricercati. Effetto e suggestione, dal carattere classicheggiante, che induce alla riflessione e che conquista.

3 Classificato ALICE AZZARIO

Motivazione: I mari di Licia è una poesia che cattura, impossibile resisterle: il mare è il volo, il volo stesso è libertà, la voce del dentro è forte e conduce a nuovi equilibri attraverso un dolore costruttivo.

4 Classificato ALBERTO CASTRINI

Motivazione: Il vecchio è la poesia più convincente, sa di speranza, versatile e calda, espone la forza della vita, la volontà in una sequenza temporale, quando è ora di andare senza un ritorno ecco la ribellione, e vita nuova sia!  

5 posto ALESSANDRO RUSSO

Motivazione: L’incontro con la donna speciale, lirica elegante, dai tratti pastello, dolce e fatta d’anima, sussurro di emozioni.

6 posto CLAUDIO LEPRI

Motivazione: Moderna e inquieta, particolare, gravida di dettagli, nasce da colui che è, in verità, assetato di cose semplici.

7 posto RITA MAZZON

Motivazione: Soave e tenere, leggerissima, come una carezza. Passione velata e amore intenso. Lirica ben strutturata, pulita.

8 posto PAOLA COMMISATI BELLOTTI

Motivazione: L’incontro perfetto, la precisione, l’attimo esatto. Ecco che la descrizione incanta e riporta alle immagini andate. L’Autrice è una pittrice di parole.

9 posto FRANCESCO DIRUGGIERO

Motivazione: Nell’emozione del ricordo il cuore continua a vivere, la mano trascrive schizzi d’anima, e il fiato firma l’inno all’amore.

10 posto VERONICA DEL BEN e DANIELA CIUFFREDA

Motivazione: Allo stesso posto due donne.  L’una con il ricordo e il sogno; l’altra con il rimpianto e il dettaglio. Efficaci entrambe, seppur molto diverse: esperienza che dona senso all’esistenza.

 

Sezione C CLASSIFICA

 

1 MARCO CRIVELLARO Con IL MONASTERO DI PRAGA

Motivazione:  Il monastero di Praga è un racconto che è piaciuto a tutti per la linearità e l’esposizione chiara, coinvolgente, ottima la trama, intessuta di minuzie esteticamente piacevoli e sfumature sottili. Lessico mosso e mai sottotono.

2 LUCIANO CARMINATI con ANIME NUDE IN ORIZZONTE PIATTO

Motivazione: Anime nude in orizzonte piatto è originale, qualcosa di diverso nella narrazione, infarcita di dettagli e scandita in momenti sottolineati, scorcio diaristico in una trama che travolge.

3 ANDREA ALBERTAZZI con LA VECCHIA SEPOLTURA

Motivazione: Anche in questo racconto, La vecchia sepoltura, l’Autore propone del nuovo, celando il concetto del carpe diem, riesce a portare avanti una storia in crescendo, suggestiva e surreale.

4 FABRIZIO BONATI con IL MONDO DI DOMANI

Motivazione: Il mondo di domani è una storia moderna, dal linguaggio ordinario, verace, che è piaciuta per il realismo concettuale e l’immediatezza.

5 PETRONILLA LA VOLPE con LE ALI DI SOFIA

Motivazione: Toccante e struggente, Le ali di Sofia, una storia che potrebbe essere, un sogno, una speranza. Un chissà. Sta di fatto che se la si legge non è possibile non arrivare fino in fondo.

6 ALESSIO MASSIRONI con MACCHIA D’INCHIOSTRO

Motivazione: Macchia d’inchiostro è l’emblema della quotidianità scritta a diario, scorrevole e intrisa di accadimenti e sorprese.

7 LUCIA CHILESE con IL FUOCO DI S. ANTONIO

Motivazione: Spirituale e ironico, piacevole, mai scontato, su un panorama descrittivo perfetto.

8 CAROLA CESTARI con AMORE AMICIZIA E DISASTRI VARI

Motivazione: Racconto ben organizzato, in cui tutto può accadere e si arriva a fare quel che non si vorrebbe mai. Il disastro e i sentimenti. Lodevole.

9 BRUNO PREVITALI con LA SCALA DI BEA

Motivazione: Le emozioni tra le righe fanno da sfondo a una narrazione molto espressiva, quasi poetica. Ottimo.

10 GIOVANNI ARDEMAGNI con TUTTO E’ SUCCESSO

Motivazione: Quando si guarda indietro è facile dirsi “potevo agire così o non così”, quel che conta è che tutto sia accaduto, che la vita abbia espletato il suo corso. Commovente.

 

 

 

SEZIONE D

1 MARCO CAPPONI con L’ERRANTE

Motivazione: L’errante è tanto surreale quanto reale, per questo vince. Vince perché è il tutto che scalpita dentro di noi e vorremmo poterlo afferrare, ma è onirico, illusorio e forse per questo davvero possibile. I concetti e il linguaggio della scienza moderna qui abbozzati, non hanno lo scopo di divulgare né tanto meno di sedurre, sono semplici elementi per riflettere.

2 MONICA VACCARETTI con GONE AWAY, ANDAR VIA VERSO CASA

Motivazione: Verso casa è speciale per la forma e l’esaltazione del bisogno di semplicità, a casa si trova pace, ci si lecca le ferite, si vive, si ama, si muore. Molto sentimentale, necessario, vero.

3 LUIGINO VADOR con IL SOGNO DI VOLARE

Motivazione: Cos’è il sogno di volare se non quello di vivere appieno la libertà? Libertà d’essere se stessi, senza avere paura, e qualcosa lo crea, forse qualcuno, ed è per questo che nel mondo, per vivere, non dovremmo mai essere soli.

4 DILETTA GUARDUCCI con UNA STORIA QUASI VERA

Motivazione: Una storia quasi vera è il racconto di un viaggio, che anche se attraverso molte nuove terre, è per eccellenza il viaggio dentro noi stessi. Molto suggestivo.

5 UGO CRISTE con SUI SENTIERI DEGLI ESSERI PRIMORDIALI

Motivazione: Anche in questo caso il viaggio conduce laddove si cerca qualcosa, la mente si sposta su altre vite, tradizioni, misteri. Romanzo breve ben scritto e avvincente.

6 MICHELE SANTORO con Elementale

Motivazione: Gli elementi sono i protagonisti, spesso non ci facciamo caso, ma tutto ciò che ci circonda è vita. Una riflessione dentro a una bella storia.

7 RAFFAELLA VERGA con L’INCONTRO (sceneggiatura)

Motivazione: Ci ha colpito la narrazione sceneggiata, due mondi: uno giovane e uno anziano. Dialoghi molto piacevoli.

8 MAURO TURCI con INCONTRO INATTESO

Motivazione: Una storia accaduta realmente, esperienza di vita, un padre, una figlia. Narrazione compita ed evocativa.

9 CINZIA MANETTI con L’ARCOBALENO

Motivazione: A tema libero, che però sfocia nella sezione dedicata, ma comunque un racconto che induce a pensare, a capire che è possibile, in un mondo impossibile, godere di magici arcobaleni. Basta volerlo.

10 DEBORAH FALLINELLI con L’ALTERNATIVA

Motivazione: L’esperienza del carcere per un giovane innocente ha tutto il rispetto e l’ammirazione della giuria intera.

 

SEZIONE E e F GIOVANI E SCUOLE

1 SEYNABOU GUEYE Con CONOSCO UN UOMO CHE

Motivazione: D’una semplicità così reale che spiazza. Ci hanno conquistato l’esposizione chiara e il cuore immenso di questa studentessa, capace di fornire emozioni che sembra di poterle toccare.

2 LINDA TANTALO con PERDUTO INCANTO

Motivazione: Apprezzabilissimi testi con la complessità della metafora, insieme ai concetti profondi e lo stile già maturo.

3 MATILDE PIA MADRIGRANO con FILASTROCCA

Motivazione: Il filo musicale del testo è ricco e armonioso, piacevole e capace di far risuonare nell’aria le immagini.

4 FIORENZA VANZINI Con ANIMA

Motivazione: Gratificante, vivace e originale.

5 VALENTINA GIUSTI Con DIARIO

Motivazione: Il diario di una dodicenne che tocca le corde dell’anima in maniera importante. Brava nell’espressione, chiara e lineare.

6 ELISABETTA NEPOTE (sezione E) con ARCOBALENI DI CUORI

Motivazione: Lodevole l’idea di riunire tante mani e pelli di diversa etnia in un mondo come dovrebbe essere.

7 GIUSEPPE CALUSCO

Motivazione: Buona la forma, efficace il suono delle parole.

8 GIANCARLO MUSI

Motivazione: Originale e profondo, un testo che farà riflettere.

9 LORETTA LANFRANCHI

Motivazione: Il gioco dei verbi e la forza dell’emozione.

10 ANGELA MARIA PODETTI

Motivazione: Si nota l’immagine serena di un’idealista che sa come rapportarsi con il mondo.

 

SEZIONE FAVOLA

1 GIANNI GANDINI con CHIARI DI LUNA

Motivazione: È la favola che tutti vorremmo, basta leggerla e farla nostra. Buona esposizione, scritto pulito e semplice, piacevolissimo.

2 GABRIELLA SORIANI con APE LA VIAGGIATICE INTREPIDA

Motivazione: Tematica istruttiva, ben organizzata, chiara, mai banale. Lettura molto gratificante.

3 MARTINO FADDA con DONI’ E LE SUE FAVOLE IMMAGINARIE

Motivazione: Immagini delicate e capaci di colpire, storia simpatica, accattivante. Scrittura lineare e scorrevole.

 

SEZIONE G

1 IMMA DI NARDO con IL POLITEISMO DEI VALORI e TELEFONO SENZA FILI

Motivazione: Ottima l’idea di trattare l’argomento con una rima ad accento tronco. Una ballata sonora e intelligente.

2 SEYNABOU GUEYE con LA FUTURA CONVIVENZA

Motivazione: Si nota la volontà di esprimere amore universale e fratellanza in un linguaggio semplice ma convincente.

3 Stefania Angeletti con GIROTONDO UNIVERSALE

Motivazione: Lettura interessante e tema centrato, note poetiche molto musicali.

4 Monica Salvadori

Motivazione: Linguaggio pieno d’inventiva, originale e intessuto di gioco ermetico di significati.

5 Pietro Angiolini

Motivazione: Un mare di possibilità in un testo matrice che offre varie interpretazioni.

6 Luca Antonio Falliero

Motivazione: Un testo che stringe dentro, un seguito che può non avere fine.

7 Silvana De Nardo

Motivazione: Il portentoso sogno azzurro d’un domani.

8 Viviana Allievi

Motivazione: Sensazione di impotenza, a volte, che accadono a tutti. Ma la scrittura lirica vince.

9 Laura Boschi

Motivazione: Sono i piccoli eventi che fanno quelli grandi, la vita di tutti i giorni a cui dobbiamo riconoscenza.

10 Maria Grazia Ficco

Motivazione: Sembra di sentirne i profumi, la macchina virtuale del pensiero può tutto.

GIURIA CONCORSO L'INCONTRO 2019

Precedente ESITI CONCORSO L'INCONTRO LETTERARIO 2019 Successivo "IL GRANDE INGANNO", di Andrea Barbacane